Dovete  sapete che negli ultimi cinque anni la biblioteca ha organizzato dei corsi per la  terza età e il tempo libero, anzi per meglio dire L’UNIVERSITA’  DELLA TERZA ETÀ E TEMPO LIBERO.  E’ un modo per  socializzare con altre persone poiché i corsi sono interessanti e anche i docenti sono bravi e simpatici.

Ma  andiamo in ordine,
Nella prima stagione 2017/18 si sono tenuti i corsi di :  passione maglia,  fotografia digitale, coltivazione delle piante,  dialetto,  Storia dell’arte: pittura del 900 e  PC
In quella successiva 2018/19 :  Storia dell’arte pittura dell’800, Creatività , Fotografia, Cucina,  Maglia,  acquarello, Inglese e  PC.

Questi corsi venivano tenuti in comune. Nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia l’Università si è fermata e i corsi non si sono tenuti.

Da quest’anno abbiamo ripreso con corsi di: Storia dell’Arte, Acquerello, Psicologia, Fotografia digitale, Coltivare le piante e Benessere e salute. Tutti i nuovi corsi si sono tenuti in biblioteca.

Io ho partecipato a tutti i corsi di Storia dell’Arte delle diverse edizioni, tenuti da Angela Serati perché mi piace la materia e così ho approfondito l’argomento.

Sono stai  molto interessanti: il  primo anno la professoressa Serati ci aveva  raccontato la storia dei pittori  del ‘900.
Il quadro che  mi aveva colpito di più  era “Guernica” di  Picasso

e nel secondo anno  “Campo di grano con volo di corvi” di Van Gogh.

Nelle lezioni di quest’anno abbiamo affrontato il Rinascimento:  non so dire quale opera mi  ha colpito di più,  perché era un’epoca di grandi artisti come Leonardo da Vinci e Michelangelo e quindi piena moltissimi i capolavori.

La docente professoressa Angela Serati spiega bene e in maniera chiara.  Nel primo anno, al termine del corso,  siamo andati a visitare   il museo del Novecento a Milano.

Qui la tela che mi piaciuta di  più è stata il “Quarto stato” di Pellizza da Volpedo forse anche per le sue grandi dimensioni.

Anche l’anno successivo c’era in programma di fare un’altra gita. Poi è arrivata la pandemia e come tutte le altre cose è saltata.

Visto che quest’anno l’Università si tiene qui in biblioteca, per me è più facile seguire i vari corsi.
Ogni tanto dico  ai bibliotecari “vado sopra a sentire questo o quest’altro corso”.
Cosi ho frequentato anche il corso di Psicologia: è stato interessante poiché ho avuto informazioni  per combattere l’ansia e gli attacchi di panico.
Visto che ogni tanto  mi capitano cercherò di mettere in  atto i consigli del corso. Ma spero di non doverli usare mai, perché la docente ha fatto vedere anche in quale modo prevenire gli attacchi di panico:  è la lezione che ho seguito con più attenzione.
Ma non posso  dire che gli altri temi erano meno  interessanti poiché  la docente Maria Elena Oldani è simpatica  e brava.

Non ho notizie dei altri corsi perché non li ho seguiti, ma penso che siano stati belli!

L’università è  finita oggi con l’ultima lezione di curare le piante  ma anche con la speranza che il prossimo autunno si possa già iniziare con i nuovi corsi.

Mi permetto di proporre due nuovi corsi da organizzare:

uno di storia, perché come avete capito dai mie precedenti articoli mi piace molto questo argomento.

Un altro  che penso interessante è  la storia dei monumenti (ad esempio la Tour Eiffel, il Duomo di Milano, ecc), perché sono stati costruiti, come sono stati fatti, con quali tecniche e così via.

Chissà se i bibliotecari mi accontenteranno!