I LIBRI DELLA SETTIMANA

3 giugno

Antonio Ferrara, STASERA NIENTE CELLULARE, Interlinea
Età di lettura da 7 anni
«Antonio Ferrara racconta e illustra come “Nel silenzio in cui si sente solo il ronzio del frigorifero”, questa privazione forzata inneschi il campo fra mamma, papà, Luca e sua sorella Chiara. Seduti attorno al tavolo smettono di essere presenze fantasmatiche per “rivelarsi” persone, vivide e palpitanti.» – Ferdinando Albertazzi, Tuttolibri
«E pensare che è tutta colpa mia. Veramente non l’ho fatto apposta, a far cadere il cellulare del papà. Sono cose che capitano». E così, quella sera, Luca e la sua famiglia si trovano a cenare in silenzio, un silenzio mai sentito prima, anche perché il papà, arrabbiato, ha vietato anche la tv. Ma ecco che, a un tratto, è proprio il papà, forse per rompere quel silenzio imbarazzante, a dire qualcosa, e la serata comincia a prendere una piega molto diversa dal solito…
4 giugno

Fatima Sharafeddine, Fereshteh Najafi, NON APRITE QUESTO LIBRO, Gallucci Kalimat
Età di lettura da 5 anni
Un libro a fisarmonica che collega due storie, una su ciascun lato.
«Un esplicito invito all’ascolto di voci narranti per scoprire, conoscere, allargare gli orizzonti» – Tuttolibri
Nella prima appaiono diversi protagonisti, sono i “cattivi” delle fiabe classiche, qui riuniti per impedire al piccolo lettore di aprire il libro. Ma il coraggio di chi legge, pagina dopo pagina, supererà le paure ed ecco che arriva il momento tanto atteso: “Apro questo libro!”, è così che inizia la seconda storia… Una lettura che stimola l’immaginazione, coinvolgendo il lettore nel racconto e aiutandolo ad affrontare con coraggio situazioni che potrebbero incutergli timore. Libri creati per favorire un dialogo tra i bambini del Mediterraneo e le diverse culture. In collaborazione con Kalimat, il nostro partner premiato come Miglior Editore dell’Anno dalla Fiera del libro per ragazzi di Bologna.
5 giugno

Alastair Chisolm, David Roberts, ZIC E SBOB. CAVERNICOLI INGORDI, Terre di mezzo
Età di lettura da 4 anni
Zic e Sbob vivono nelle caverne. Ma quella di Sbob è più grande, così Zic decide di costruirsi una casa. E allora Sbob, per non essere da meno, rilancia con un castello. Pian piano i due cavernicoli accumulano di tutto: razzi, cavalli, telefoni, automobili, aerei, creando altissime pile di oggetti… Che ben presto, però, cominciano a vacillare.
6 giugno

Deborah Heiligman, VINCENT E THEO, Edt Giralangolo
Età di lettura da 14 anni
È una calda domenica di fine luglio. A mezzogiorno, nonostante la temperatura torrida, Vincent Van Gogh esce dalla locanda in cui alloggia per andare a dipingere all’aperto, nei campi intorno ad Auvers-sur-Oise. Rientra la sera, ha una ferita da arma da fuoco al fianco. Che cosa è successo quel pomeriggio? Nessuno lo sa, nessuno ha sentito né visto, nessuno riesce a scoprire quale tragedia si sia consumata in quei campi. Vincent viene ricoverato all’ospedale. Morirà due giorni dopo. È il 29 luglio 1890. Nella tasca della giacca Vincent conserva l’ultima lettera scritta al fratello Theo e mai spedita. Il loro fitto epistolario racconta una vita ricca di amanti e amici, successi e delusioni, sogni e ambizioni, tutto condiviso da entrambi i fratelli: due esistenze indissolubilmente intrecciate in un’amicizia profonda che ha dato forma alle loro vite. Theo ha sostenuto Vincent mentre lottava per trovare la sua strada; Vincent ha trascinato Theo in un turbine artistico esaltante, tra grandi nomi e nuovi movimenti nella Parigi del secondo Ottocento: impressionismo, puntinismo, Paul Gauguin, Claude Monet, August Rodin, tutti hanno un ruolo nella tormentata e travolgente storia dei fratelli Van Gogh.
7 giugno

Stefania Battistini, UNA GUERRA INGIUSTA. RACCONTI E IMMAGINI DALL’UCRAINA SOTTO LE BOMBE, Piemme
Età di lettura da 10 anni
Stefania Battistini, giornalista del Tg1 tra i primi a testimoniare gli orrori della guerra, ci accompagna nell’Ucraina sotto assedio attraverso i ritratti delle città colpite, delle case sventrate, delle scuole che al posto delle cartine geografiche sulle pareti mostrano cartelli che illustrano le armi. E soprattutto ci racconta le persone dalle vite spezzate che, nonostante tutto, non vogliono smettere di credere nella pace.
“Normal”. Questa è la reazione del popolo ucraino nel Donbas al suono delle scariche di colpi. – Ci siamo abituati -. Il 21 febbraio 2022 Putin ordina l’ingresso delle forze armate russe in Donbas per quella che chiama “operazione di mantenimento della pace”, però sono già otto anni che la regione più orientale dell’Ucraina vive nel terrore di un conflitto iniziato in sordina. Ma ci si può davvero abituare alla guerra e al fatto di poter morire in qualsiasi momento?
8 giugno

Heater Smith, BARRY SQUIRE. BALLA COME SE NON TI VEDESSE NESSUNO, Rizzoli
Età di lettura da 12 anni
1995 isola di Terranova. Quando vede per la prima volta la compagnia di danza locale in un’ispirata performance nella nuova sala del bingo, il giovane Finbar (Barry) Squires vuole disperatamente diventare parte del gruppo. I ballerini del Full Tilt Irish Step sono lo spettacolo più richiesto a St. John (seguiti a ruota da Alfie Bragg e la sua Cornamusa Delusa) e, avendo visto due volte Riverdance, Barry è assolutamente convinto che spaccherà all’audizione. Così finalmente sarà noto per qualcosa, oltre alla macchia sulla guancia per la quale viene preso in giro da quando è nato. Certo, ha un talento non immediato e un temperamento un po’ impulsivo, e il suo percorso per diventare una star è messo a rischio dal fatto che in famiglia non lo prendono sul serio, impegnati ad affrontare la depressione post-parto della madre dopo la nascita dell’amato fratellino Gord. Ma per fortuna ha il supporto di un cast di personaggi quantomeno vivace: l’ubiqua nonna Squires, il vecchio rocker inglese Steven lo Storto, un gruppo di anziani della casa di riposo Un Gradino dal Divino e Saibal, l’amico pakistano con cui condivide scherzi e scorribande. E saranno proprio loro a sostenerlo anche quando si troverà davanti a un dolore che non può nemmeno pronunciare, e a insegnargli l’importanza e la gioia della condivisione e dell’accettazione di sé.
9 giugno

Susann Isern, illustrazioni di César Barcelò, IL GRANDE VIAGGIO DI FAMIGLIE STRAORDINARIE, Nord Sud
Età di lettura da 6 anni
Una nave da crociera, un furto misterioso e diciassette famiglie. Diciassette storie per scoprire diversi tipi di famiglia: nucleare, monoparentale, numerosa, ricomposta, ricostituita, adottiva, estesa, unipersonale, di accoglienza, con due madri, con due padri, con animali domestici, con genitori separati, con madre single adolescente, senza figli, con genitori maturi e con nonni. L’ispettrice Croce e sua figlia Alba si sono imbarcate sulla nave da crociera Gabbiano, pronte a godersi delle meritate vacanze. Tuttavia, la prima sera a bordo, uno strano avvenimento mette in agitazione tutta la nave: il prezioso smeraldo della duchessa Della Florinata è scomparso! Alba e il suo nuovo amico Oliver faranno il loro debutto come detective indagando sulle diverse famiglie di passeggeri.